indietro

Come prevenire le malattie intestinali conoscendo la propria flora batterica

5 maggio 2017

Prevenire le patologie intestali con una semplice analisi da compiere almeno una volta nella vita.  

Alle Terme di Castrocaro è possibile attraverso la conoscenza della composizione del microbiota intestinale quello che comunemente viene indicata come “flora batterica”. Si tratta, in particolare, di un insieme di microrganismi che risiede nel nostro tratto gastrointestinale e arriva a pesare quasi 1,5 Kg.
E’ formato da un numero di cellule circa 10 volte superiore rispetto alle cellule che compongono l’essere umano stesso ed è composto da un numero di geni 100 volte superiore ai nostri. Ciò nonostante, ha una composizione unica in ogni individuo, come le impronte digitali.

Conoscere il microbiota intestinale significa, quindi, avere uno strumento indispensabile per preservarne o migliorarne l’equilibrio, grazie ad opportune modifiche della dieta e dello stile di vita, favorendone il mantenimento o il recupero di un profilo sano. In questo modo è possibile prevenire patologie intestinali. L’enorme popolazione batterica del microbiota svolge, infatti, numerose e fondamentali funzioni per il nostro organismo: contribuisce alla digestione degli alimenti che non saremmo in grado di assimilare, produce vitamine (acido folico ed altre del gruppo B per esempio) e mantiene attivo il sistema immunitario.

Quindi avere cura del microbiota intestinale mi farà stare meglio?

La flora batterica ci protegge da diverse patologie tra cui obesità, diabete di tipo II, sindrome metabolica, malattie infiammatorie intestinali, diverticoli del colon, cancro (colon-retto, fegato, stomaco), artrite reumatoide, disturbi psichici, allergie. Al contrario, una alterata composizione del microbiota oltre a favorire nei casi più gravi l’insorgenza di patologie, è spesso associata a disturbi ricorrenti di lieve o moderata entità, come coliti episodiche, diarree ricorrenti, stipsi, flatulenza, difficoltà digestive e disturbi uro-ginecologici.

indietro