indietro

Malattie cronico-degenerative, cresce domanda di prevenzione

20 aprile 2017

Di fronte all’insorgere di malattie cronico-degenerative (cardio-vascolari, cancro, diabete, malattie respiratorie) che in Italia rappresentano le prime quattro cause di morte e ogni anno provocano nel mondo il decesso di 38milioni di persone, cresce la domanda di prevenzione. L’82% degli italiani è, infatti, interessato alla prevenzione; di questi il 36% è disposto a spendere fino a 3mila euro all’anno, il 3% è disponibile ad investire fino a 8mila euro. Sono i risultati di un’indagine di mercato commissionata da Lucia Magnani amministratore delegato di Long Life Formula Spa all’Università Politecnica delle Marche sulla prevenzione e stili di vita e illustrati a Roma nel corso del workshop “Stili di vita, l’esperienza della sanità integrativa” organizzato da Federmanager. Secondo quanto emerge dalla ricerca in tema di prevenzione il 44% del campione effettua visite mediche di controllo più volte l’anno, chi non le effettua spesso non è interessato ad effettuare visite poiché ritiene di stare bene (il 64%). Il 40% fa le analisi del sangue una volta l’anno come, controllo di routine, mentre il 62% ritiene che l’attività di prevenzione andrebbe svolta per prevenire patologie.

«Allo stato attuale fare prevenzione – ha spiegato Lucia Magnani – significa effettuare un check-up, ovvero una sequenza di indagini e prestazioni diagnostiche, non coordinata ed alla quale spesso non fa seguito alcun intervento correttivo e soprattutto sugli stili di vita, se non eventualmente farmacologici o in forma di consiglio. Io credo che fare prevenzione significhi andare oltre, non fare solamente la fotografia del proprio stato di salute, bensì adottare una serie di comportamenti in linea con uno stile di vita corretto. La prevenzione si fa tutti i giorni, focalizzando l’attenzione su tutte le componenti dello stile di vita: l’alimentazione, il movimento, il benessere psico-fisico, la salute. L’Oms, infatti, ci dice che il 62,5% delle morti avviene per cause naturali sulle quali si può intervenire con un corretto stile di vita».

Long Life Clinic E proprio sulla base di queste considerazioni a Castrocaro Terme (FC) Lucia Magnani ha creato la Long Life Clinic, un centro in cui si sviluppano metodi e servizi dedicati alla prevenzione, alla salute e allo stile di vita, per trasmettere regole per vivere più a lungo e in buona salute. Un ambiente “protetto e controllato”, che come diversi studi dimostrano, aiuta il processo di apprendimento del cambiamento. All’interno, sono stati messi a punto i 7 percorsi Long Life Formula (Relax, Clean, Weightloss, Evergreen, Restar, Sport ed Energy) che prevedono un approfondimento sanitario completo (esami ematochimici, ecografie, anamnesi familiare), analisi dello stress ossidativo, l’impostazione della corretta alimentazione, la correzione della postura e del portamento, il test di fitness e un piano di attività fisica personalizzata, trattamenti estetici, termali e medicina estetica. Infine è stato creato anche un nuovo modello di check-up sanitario, i Long Life Formula Check-Up che non fotografano soltanto lo stato di salute ma forniscono delle indicazioni (alimentazione, movimento, controlli sanitari) per mantenere un corretto stile di vita e, quindi, per fare prevenzione tutti i giorni e nel tempo. Così intesa, la prevenzione genera salute, salvaguardandola, difendendola e migliorandola.

indietro